Recensioni film: Molly’s Game, Doppio Amore e Ghost Stories

Molly's Game

Per questa settimana al cinema vi segnaliamo tre titoli: Molly’s Game, scritto e diretto da Aaron Sorkin con una Jessica Chastain pazzesca, il nuovo thriller-storia d’amore di François Ozon Doppio amore e un horror che più British non si può Ghost Stories.

Molly’s Game racconta la storia di Molly Bloom, un nome che ricorda Ulisse di James Joyce. In realtà è un’ex campionessa di sci freestyle che è diventa la principessa del poker. Molly, dopo una rovinosa caduta alle olimpiadi invernali di Salt Like City del 2002, decide di trasferirsi in California dove concluderà gli studi di Giurisprudenza dopo essersi presa un periodo di pausa.

In questo periodo, inizia a lavorare per Dean, un agente, e per lui organizza una serie di bische clandestine di poker. Una volta abbandonato Dean per ragioni di soldi, Molly si lancia e diventa organizzatrice di bische di poker a Los Angeles prima e a New York dopo. Dopo due anni dall’ultima bisca, Molly si ritira, ma viene arrestata dall’FBI, inizia per lei e il suo avvocato Charles Jeffrey un viaggio indietro nel tempo per capire la sua verità. Aaron Sorkin parla di una storia che racconta il sogno americano, senza tralasciarne l’altra faccia, quella che riesce a distruggere i propri eroi senza risparmiare nessuno. Straordinaria Jessica Chastain nei panni della protagonista.

Doppio amore

In Doppio amore, Chloé è una ragazza problematica, da mesi ha un forte dolore allo stomaco e pensa che sia psicosomatico, per questo inizia a vedere uno psicologo di cui finisce per innamorarsi. Quando i due vanno a convivere, scopre che nasconde un fratello gemello, Chloé inizierà una relazione con entrambi, ma è tutto vero? Ozon ci regala un thriller morboso, dove i protagonisti sono anche i corpi dei due protagonisti: Marine Vatch e Jérémie Renier.

Ghost Stories è un innovativo horror ispirato a un’omonima pièce teatrale realizzata dal regista e attore protagonista Andy Nyman e Jeremy Dyson. Il professor Philip Goodman è ossessionato dai fantasmi che filma seguendo le orme del suo idolo Charles Cameron. È proprio Cameron a consegnare i tre casi spaventosi che non è riuscito a risolvere: un guardiano di notte vittima di un fantasma e che si sente in colpa per aver smesso di visitare in ospedale la figlia in coma; un adolescente che ha incontrato il Diavolo e un uomo d’affari che ha perso nella stessa notte la moglie e il bambino che stava nascendo a causa di un fantasma.

Riuscirà Goodman a risolverli? Senza svelare la trama, Ghost Stories è una storia di fantasmi innovativa nello stile e nella realizzazione, profondamente British. Ottimo il lavoro di Nyman, affiancato da Martin Freeman in uno stato di grazia. Dopo questo film, l’horror non sarà più lo stesso.

Prev Veggie Protein Shampoo di Marlies Möller: prezzo e principi attivi
Next Le donne sono più sane degli uomini anche se fanno meno sport

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!