Relazione a distanza: i consigli per affrontarla al meglio

Come recita la canzone: “La lontananza è come il vento… fa dimenticare chi NON si ama”.


Care amiche, affrontiamo un problema che hanno tantissime coppie: la lontananza.
Oggi giorno, per motivi soprattutto di lavoro o studio, gli amori a distanza sono sempre più frequenti. Vivere una relazione a “grande” distanza impone una buona capacità di gestire il rapporto e di organizzare il proprio tempo. Ci sono coppie che resistono anni e anni a questa situazione, altre che si scoraggiano più facilmente e gettano la spugna alle prime difficoltà.
Iniziare una storia a distanza porta spesso con sé molte perplessità e dubbi: è di certo una condizione delicata e a volte pesante, che si riesce a sostenere solo se ne vale la pena e se si è motivati e realmente innamorati. La formula affinché vada tutto per il meglio è sicuramente rispetto e fiducia reciproca, ma a causa di gelosia, stress, ansia il più delle volte si diventa ossessivi tanto da rendersi pesanti nei confronti della persona amata che, stanca di questi atteggiamenti, decide di troncare la storia. È proprio per questo motivo che per reggere una relazione a distanza bisogna essere molto indipendenti da entrambe le parti.
Chi si allontana per abitare in un’altra città sta per vivere un cambiamento radicale di prospettive, opportunità, stile di vita. È probabile che si arricchirà di nuove esperienze che lo/la renderà un uomo o una donna diversa da quello/a che abbiamo conosciuto. Il problema è proprio questo: queste persone rinnovate riusciranno o vorranno ancora sentirsi legati al passato, a qualcosa frutto di una vita che non condividono più?
Detto ciò, una crisi è possibile quando, dopo tanto tempo separati, nei pochi incontri sporadici ci si rende conto che ognuno si è evoluto ed è cresciuto in maniera totalmente autonoma, differente e molto spesso ci si trova di fronte persone molto cambiate rispetto a com’erano prima della partenza. In questo senso la distanza può essere un banco di prova per l’amore.

Non ci sono però solo svantaggi in questa scelta: ognuno, nei momenti in cui non si è vicini, ha i propri spazi, i propri amici, i propri impegni e le proprie passioni e questo non sempre è un male. La relazione è più al riparo da possibili ansie e incomprensioni che derivano dai piccoli stress della vita quotidiana e questo allontana anche la possibilità della noia che nasce dalle abitudini, rendendo la relazione sotto certi aspetti più stuzzicante, più eccitante, meno esposta alle insoddisfazioni della tipica vita di coppia.

Ecco a voi qualche utile consiglio dal quale potrete prendere spunto per mantenere vivo il vostro rapporto a distanza:

Programmate: non state con le mani in mano a crogiolarvi dei bei momenti passati, ma piuttosto, immaginate quelli futuri. Divertitevi a fantasticare insieme sull’evoluzione della vostra storia, stabilite obiettivi e progetti comuni: come sarà la vostra casa, dove sarà il vostro prossimo incontro, cosa cucinerete per cena… Mirare a un obiettivo comune e avere delle tappe lungo il percorso vi aiuterà ad affrontare il tempo che manca al vostro ricongiungimento.

Non litigate al telefono: se dovete esaminare qualcosa di importante, rinviate a quando potrete farlo faccia a faccia. Non essere uno di fronte all’altra potrebbe accrescere le incomprensioni e poi magari lasciar passare del tempo potrebbe anche aiutarvi a sostenere la questione con più calma e serenità.

Fate (anche) la coppia normale: quando vi vedrete, oltre a godervi le meritate ore di intimità e di libertà,  cercate di fare insieme anche attività quotidiane (la spesa,  vedere degli amici…) cercando sempre l’intensità e la qualità del  tempo che passate assieme. Sarà un ottimo modo per collaudare il vostro rapporto e imparare a godere della vita di tutti i giorni.

Evitate le persecuzioni tecnologiche: pur vivendo nella stessa città non potreste conoscere tutti gli spostamenti del vostro partner quindi perché assillarlo a distanza? Comunicare va bene, ma evitate di tartassarlo di telefonate e messaggini per controllare cosa sta facendo e di trasformare in strumenti di tortura i mezzi che la tecnologia.

Care amiche, provate a vivere rilassate, cercando di cogliere sempre il meglio da qualsiasi cosa. Invece di sentirvi depresse perché non potete stare insieme al vostro amato, prendete questa situazione ricca di ostacoli come una sfida da affrontare con entusiasmo: avete la fortuna di mettere alla prova il vostro amore e di rafforzarlo attraverso le difficoltà! Se è vero amore le supererà, quando potrete stare insieme sarà ancora più bello e avrete piena consapevolezza del valore della vostra relazione.

Se volete un consiglio d’amore scrivete a luciadepascalis@milady-zine.net.

Prev Puma lancia il Product Recycling Program per un maggior rispetto dell'ambiente
Next Yamamay lancia con Pompea una collezione di collant

1 Comment

  1. Quando a monte c’è una promessa di matrimonio si tratta di un qualcosa di transitorio, in quel caso ci potrebbe anche stare, altrimenti no! Se non c’è niente di ufficiale e non ho conosciuto neanche la sua famiglia la risposta è no! Non fanno fede amici e conoscenti, nel mio caso è così, poi rispetto chi la pensa diversamente! Se due persone decidono di sposarsi hanno dalla loro un progetto, dei valori comuni e anche le rinunce hanno un significato diverso.

    Reply

Leave a Comment