Rimedi naturali per smettere di mangiarsi le unghie

Consigli per combattere l’onicofagia.

Onicofagia - Mangiarsi le unghie - Rimedi naturali

Che brutto vizio è quello di mangiarsi le unghie. Non solo rende le nostre mani molto più brutte e porta le unghie allo sfaldamento, ma è anche pericoloso, perché rischiamo di entrare a contatto con germi e batteri. Se siete tra le vittime di questo viziaccio, allora forse vi torneranno utili questi semplicissimi rimedi naturali che vi consentiranno di liberarvi dall’onicofagia.

Aloe Vera

Usate il gel d’aloe vera che serve allo stesso tempo a curare le unghie rosicchiate e, avendo un sapore molto amaro, scoraggerà i vostri denti a rosicchiarle di nuovo. Se volete rendere il sapore ancora più sgradevole potete aggiungere gocce di olio di neem o aceto.

Cipolla e aglio

Questi due ingredienti facilmente trovabili in cucina possono essere utilizzati sulle unghie. Nel caso dell’aglio basta stropicciare uno spicchio sulle unghie, per la cipolla è meglio utilizzare la buccia.

Pepe di Cayenna, salse e piante piccanti

Se odiante il piccante, potete rendere tali le vostre unghie, in modo da evitare che vi venga voglia di mangiarle. Potete usare il pepe di Cayenna oppure salse o altre piante piccanti come wasabi, peperoncino o tabasco. Dopo aver sparso un po’ di queste sostanze sulle unghie, dopo un paio di minuti potete risciacquare, ma le dita resteranno piccanti e dunque sarete scoraggiati dal mangiare le unghie. Ovviamente dovete anche stare attenti agli occhi ed evitare di toccarveli quando avrete fatto questo trattamento.

Prev Anguria: buona da mangiare, ma anche alleata di bellezza
Next Quale legame c’è tra gravidanza, cibo e staminali cordonali?

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!