Riprendersi rapidamente dall’influenza: i trucchi per rinforzare l’organismo

Recupero dopo influenza

Quest’anno è stata davvero dura evitare l’influenza, anche i più attenti, i salutisti doc che consumano le loro cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, che non dimenticano mai di usare il gel disinfettante per le mani e che si coprono fino alla punta dei capelli sono incappati nei malanni di stagione e per molti sono stati davvero devastanti. Il raffreddore e la febbre hanno lasciato strascichi fastidiosi, dalla tosse a una totale mancanza di energie, per questo la ripresa di una vita normale dopo l’influenza non è affatto facile e non è neanche rapida.

Come fare, allora, per tornare operativi ai propri massimi livelli, per mettersi alle spalle le centinaia di fazzoletti consumati, i tanti medicinali presi e la debilitazione post-influenza? Bisogna sapersi prendere cura di se stessi e trovare il modo più adatto al proprio organismo per rinforzarlo e farlo rinascere, proprio come fa la natura in primavera. Vediamo allora alcuni rimedi efficaci, naturali e anche piuttosto rapidi.

Rinforzare l’organismo dopo l’influenza

Nel caso in cui per combattere l’influenza si siano resi necessari farmaci piuttosto “pesanti”, in particolare antibiotici, occorre aiutare il nostro organismo, e in particolare l’apparato gastrointestinale, a disintossicarsi, perciò possono essere d’aiuto i probiotici.

Un’altra sostanza molto utile non sono per il suo effetto detox, ma al contempo anche per quello energizzante, è l’aloe vera. L’importante è assicurarsi che sia di quella senza aloina (che è una sostanza tossica), come l’aloe vera Forever, che non ne contiene e può essere consumata anche in gravidanza e dai bambini. Con l’aloe si risolvono più problemi contemporaneamente, inoltre il gel da bere è anche piuttosto piacevole a differenza di altri tipi di vitamine e integratori.

Dopo l’influenza (anzi, già durante) avremo molto più bisogno del solito di vitamina C, perciò via libera agli agrumi: è bene mangiarne in grandi quantità o berne sotto forma di spremuta.

Uno dei problemi con cui convivere dopo i malanni di stagione è il fiato corto, perciò è bene, soprattutto nelle giornate di sole e senza vento, andare all’aria aperta e camminare. Non è necessario mettersi a correre, è meglio cominciare piano e, visto che siamo ancora in inverno e si rischiano le ricadute, è anche meglio evitare di sudare. Basteranno passeggiate tranquille, al sole, per recuperare pian piano la forma fisica.

Infine, un altro aspetto molto importante, è il riposo: cercare di dormire al meglio, magari rinunciare a qualche serie tv la sera e andare a letto un po’ prima, il nostro organismo ci ringrazierà.

Prev Vacanze a Ustica: dalle immersioni alle passeggiate a piedi e in bici
Next Black Panther, la Marvel ha trovato il suo Re Leone

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment