Uno schermo LED a supporto della nostra attività

Schermi a LED

La crisi è una brutta bestia, o forse lo è stata, dato che i numeri dicono che stiamo uscendo dal periodo più buio. Eppure la nostra attività ha ancora bisogno di una marcia in più: certo, probabilmente abbiamo già investito in pubblicità, il che è stata una mossa saggia. Ma c’è altro che potete fare, una soluzionepratica ed efficiente per rendere il vostro negozio più visibile nell’immediato in luoghi di grande passaggio per potenziali nuovi clienti: stiamo parlando di un preciso tipo di pannelli pubblicitari.

Schermi a LED: come funzionano?

Gli schermi a led pubblicitari sono l’avanguardia per chi vuole raggiungere il massimo numero di potenziali clienti a colpo d’occhio. Pensate a quante distrazioni provengano oggi dal mondo esterno: cellulari in cui stare immersi, libri elettronici, musica ad alto volume e chi più ne ha più ne metta. Difficile per un negozio riuscire a perforare questo muro di disattenzione col solo ausilio di comuni insegne. Da qui, ecco nascere l’idea degli schermi LED pubblicitari: delle dimensioni che preferite, questi schermi hanno il vantaggio di avere un raggio d’azione molto più ampio, perché la luminosità andrà a catturare gli occhi dei passanti molto più di qualsiasi altro ausilio.

Gli schermi VisualLED sono disponibili sia da esterno che da interno (se magari preferite allestire una vetrina), e quelli prodotti per resistere alle intemperie non temono davvero nulla: pioggia, neve e vento forte gli faranno un baffo. I problemi però rischiano di arrivare anche dalle alte temperature estive: pensate che molti degli schermi che vedete in giro hanno bisogno di condizionatori aggiuntivi per lavorare senza rompersi anche in estate. Certo è che non tutti gli schermi LED hanno bisogno di questo costoso accorgimento accessorio: professionisti del settore hanno pensato e progettato degli schermi che affrontano senza difficoltà anche i caldi africani.

Chi meno spende più spende

Certo è che sul mercato potete trovare davvero molti schermi a basso costo che promettono di risollevare le sorti del vostro negozio senza l’investimento di chissà quali cifre, però dovete porre molta attenzione al riguardo: se chi vi vende questo tipo di supporto non è uno specialista, ecco che potreste trovarvi in corso d’opera a dover mettere sulla vostra insegna delle costosissime toppe che faranno lievitare il costo complessivo del vostro prodotto anche del triplo. Nessuno vuole trovarsi questo tipo di sorprese sulla strada, quindi meglio sarebbe rivolgersi a chi ha fatto della vendita, installazione e manutenzione di insegne LED una professione già da tempo.

Quali caratteristiche degli schermi LED ci possono interessare

Per prima cosa, uno schermo LED deve essere su misura: inutile mettere in vetrina un mostro di quattro metri se davvero non ne avete la necessità, così come sarebbe di poco aiuto inserirvi uno schermo troppo piccolo, che nessuno riesca a vedere. Gli specialisti del settore sapranno consigliarvi la giusta misura per accalappiare più sguardi possibili anche in relazione all’ambiente che circonda il vostro negozio. Pensate alla differenza che passa tra dei potenziali clienti che utilizzano una strada di passaggio a 40 metri dal vostro negozio e quelli che passano a tre metri soli: evidentemente l’insegna dovrà cambiare anche in relazione a questo. Dopo la grandezza, veniamo a uno dei punti più importanti quando parliamo di questo genere di schermi: la risoluzione.

Proprio come il televisore di casa nostra, ci sono diverse risoluzioni possibili e tutti sappiamo quanto questo parametro sia davvero il discrimine tra un’immagine netta e definita e un’accozzaglia di macchie di colore indistinte. La qualità della risoluzione di uno schermo varia a seconda, anche qui, delle nostre necessità: se pensiamo di utilizzarlo per riprodurre semplicemente del testo, allora potremmo anche accontentarci di una risoluzione inferiore. Se invece vogliamo mostrare fotografie o immagini decisamente più dettagliate di una scritta, ci renderemo conto che il numero di pixel che andranno a comporre la nostra immagine diventerà un dettaglio imprescindibile.

La luminosità: una questione di opportunità

Siamo portati a pensare che una forte luminosità sia sempre amica del messaggio che vogliamo veicolare; in molti casi è vero, soprattutto se pensiamo alle giornate col sole battente, ecco che uno schermo che possa raggiungere alte luminosità ci verrà senza dubbio comodo. Ma nelle ore notturne rischierebbe di essere pericoloso per gli automobilisti che si trovino a passare nei pressi del nostro negozio e potremmo prendere per questo motivo anche multe piuttosto salate. Il segreto, in questo caso, è quello di acquistare uno schermo LED che sia regolabile, magari tramite temporizzatore, così da fare i dovuti settaggi una volta e poi non pensarci più.

Non solo la luminosità sarà regolabile, se acquistiamo uno schermo professionale, ma anche la riproduzione di messaggi e immagini: attraverso un comodo e pratico telecomando, ogni momento della giornata potrà essere scandito da un messaggio su misura per catturare i differenti tipi di clientela che si trovano a passare nei pressi della nostra attività.

Uno schermo LED può essere davvero il punto di svolta per il nostro negozio.

Prev Rossetti Gucci Rouge à Lèvres Lunaison per un effetto glitter
Next Giallo Ambra, il marchio italiano di gioielli versatili ed esclusivi

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment