Shopping Online: in Italia +17% nel 2016

I dati dell’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm-Politecnico di Milano e di un sondaggio di Showroomprive.

I dati su Shopping Online Italia 2016

Mentre a Milano è in corso la due giorni dedicata al commercio elettronico promessa dal Consorzio Netcomm sono stati svelati i dati dell’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm-Politecnico di Milano del capoluogo milanese dai quali emerge che quest’anno, rispetto al 2015, il valore degli acquisti online degli italiani registrerà il 17% in più raggiungendo quota 19,2 miliardi di euro.

Per quanto riguarda gli acquisti da mobile nel 2016 quelli da smartphone saranno il +50% e così l’incidenza dei “telefonini” arriverà al 15% del totale, mentre il tablet scende al 10%, nonostante anche con questo device si acquisti di più rispetto al passato.

Showroomprive, uno dei principali player europei nelle vendite private online e specializzato nel settore fashion, ai dati dell’Osservatorio aggiunge i risultati di un proprio sondaggio tra i clienti-utenti per dare un quadro più definito sull’eCommerce.

Ebbene dal sondaggio emerge che le donne comprano di più online rispetto agli uomini:

– il 10% delle intervistate effettua oltre il 70% degli acquisti realizzati in un anno tramite Internet, mentre per la stessa percentuale gli uomini risultano essere meno della metà rispetto alle donne (il 4%)

– chi fa shopping sul web tra il 50 e il 70% sul totale degli acquisti nel corso dell’anno sono in maggioranza donne (10% contro il 7% degli uomini), mentre c’è quasi un pareggio per chi ha dichiarato di effettuarne online circa la metà (14% uomini e 13% donne)

– gli uomini dichiarano di effettuare online tra il 25 e il 50% degli acquisti effettuati in un anno (contro il 27% delle donne) mentre il 46% ne realizza meno del 25% (contro il 40% delle donne)

Per quanto riguarda invece i device usati per acquistare online, dal sondaggio risulta che le donne utilizzano di più lo smartphone per ‘Cercare informazioni su un prodotto che desiderano comprare’ (il 40% contro il 32% degli uomini), mentre gli uomini sono più propensi a usare lo smartphone per ‘Comprare in un negozio online’ rispetto al gentil sesso (29% contro 25%).

Le donne utilizzano di più il tablet per cercare informazioni su un prodotto che desiderano acquistare (33% donne, 29% uomini) e gli uomini per effettuare l’acquisto vero e proprio (27% uomini e 24% donne).

Le differenze si assottigliano per quanto riguarda ‘Leggere notizie di costume e attualità’ via smartphone (22% le donne e 23% gli uomini) mentre il tablet risulta essere il supporto preferito dalle donne in questo caso per il 31% contro il 26%.

Tra gli utenti che nel corso dell’ultimo anno hanno fatto acquisti online tramite smartphone, il 54,91% ha dichiarato di averlo fatto da casa in un momento di relax, per la precisione:

– il 18,90% sul divano mentre guarda la TV
– il 7,18% al lavoro
– il 4,63% al bar o al ristorante
– il 4,25% mentre aspetta i figli all’uscita da scuola
– il 3,78% in ascensore
– il 3,59% in metro o in bus
– il 2,74% mentre fa shopping nei negozi fisici

Per chi ha effettuato acquisti online via tablet la classifica è piuttosto simile: il 57,66% dichiara di aver comprato a casa in un momento di relax e in particolare:
– il 18,71% sul divano mentre guarda la TV
– l’8,32% al lavoro
– il 4,63% al bar o al ristorante
– il 3,21% mentre aspetta i figli all’uscita da scuola
– 3,12% in metro o in bus
– il 2,46% in ascensore
– l’1,89% mentre fa shopping nei negozi fisici

Prev The Library of Fragrance: le essenze prodotte con ingredienti naturali
Next L’Oréal: i rossetti Color Riche dedicati ad “Alice attraverso lo specchio”

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!