Tè verde alla feijoa (Acca sellowiana)

Una bevanda buona e salutare.

Il è la seconda bevanda più bevuta al mondo dopo l’acqua e in molti (non solo inglesi!) hanno l’abitudine di berlo ogni giorno. Io sono tra coloro che non possono fare a meno del tè pomeridiano, ma cerco sempre di trovare qualche variante gustosa e salutare.

In questo periodo il mio alberello di feijoa sta dando i suoi frutti: tanti, tantissimi, ma solo per poco tempo. Siccome li adoro, perché è come mangiare un dolcetto ma senza calorie (ce ne sono solo 35 in 100 grammi), cerco di sfruttarli al massimo in questi giorni, prima che l’albero diventi di nuovo improduttivo.

Come potete vedere in foto, ho sperimentato il tè alla feijoa, nota anche come acca sellowiana. Invece del limone ho usato questo piccolo frutto: ho tolto la buccia, l’ho tagliato a metà, l’ho messo nel tè e con il cucchiaino l’ho schiacciato un po’. Il risultato e ottimo e straordinariamente salutare.

Io ho usato del tè verde che, come è noto, grazie alle sue catechine (in particolare l’EGCC), ha molti effetti benefici perché potenzia le difese antiossidanti e fa diminuire il danno cellulare su tutti i tessuti.

Anche la feijoa è un frutto che fa molto bene alla salute perché ricco di vitamine C e B6, di sali minerali e soprattutto di iodio.

Se non trovate questi piccoli simpatici frutti dal vostro fruttivendolo e siete curiosi di assaggiarli (vi assicuro che sono buonissimi), potete trovarli su Internet.

Prev Vertical e MSC Crociere presentano "Modelle e Rotelle"
Next Simon Baker di "The Mentalist" è il testimonial del nuovo profumo Givenchy

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!