Tendenze arredamento 2018: come scegliere colori e materiali

Tendenze arredamento 2018

Chi è alle prese con l’arredamento per la propria casa non può non tenere conto di quelle che saranno le tendenze per l’anno che stanno per arrivare. Per il 2018, infatti, abbiamo già indicazioni precise in particolare sui colori e sui materiali e allora scopri le nuove tendenze arredamento 2018 con noi.

Prima di tutto vediamo come comportarci con i colori. Sulla scia di quello che è stato il colore dell’anno nel 2017, il greenery, anche nel 2018 avremo come principale colorazione per l’arredo casa una tonalità del verde, ma questa volta più tenue e più tendente verso i colori del mare piuttosto che quelli delle foglie come era con il greenery. Siamo parlando del colore Pantone 5497 C, un bellissimo verde-grigio che non stanca mai e che rende la casa senza tempo.

Tendenze arredo 2018 colori e materialiÈ un colore che si presta a diverse soluzioni: lo si può usare sia per i colori di muri, tende e armadi, sia per i complementi d’arredo come divani, poltrone e tavolini. Si abbina perfettamente ai materiali naturali come il legno e il marmo e dona all’ambiente un effetto sofisticato, elegante, ma senza appesantirlo, anzi, gli conferisce un aspetto contemporaneo.

Una volta individuato il colore predominante nel nostro arredamento, possiamo passare alla scelta dei materiali. Ebbene, la regola fondamentale è ancora quella di indirizzarsi verso scelte eco-friendly. È una tendenza non solo del 2018, ma in generale degli ultimi anni e lo sarà certamente anche nei prossimi.

Dunque è bene scegliere materiali naturali, prodotti nel pieno rispetto dell’ambiente e riciclabili e magari, dove possibile, anche materiali riciclati, questi ultimi soprattutto per i complementi d’arredo. Non dimenticate la parola d’ordine dei nostri tempi: ecosostenibilità. Essa deve orientare le vostre scelte di oggi per preservare il domani.

Se dobbiamo fare i nomi di due materiali in particolare che caratterizzeranno il 2018 non abbiamo dubbi: sono il rame e il marmo. Il primo è il più caldo dei metalli grazie alla sua colorazione che rende l’ambiente più intimo e l’atmosfera raffinata. Lo si può osare sia per le piccole rifiniture, per dare un tocco ramato qua e là, sia, invece, per coprire grandi spazi, come per esempio la parete del camino, creando uno straordinario gioco di luci quando la fiamma è accesa.

Il marmo è da sempre uno dei materiali più utili e resistenti, perfetto soprattutto per bagno e cucina, che sono praticamente le due stanze più usate della casa. Le tendenze 2018 lo preferiscono nella sua versione opaca, per renderlo più moderno, meno classico, e più adatto a sposarsi con gli altri materiali di tendenza come rame e legno.

La combinazione di questi tre materiali principali, di un colore ricercato come il Pantone 5497 C e di complementi d’arredo realizzati con metodi di produzione eco-friendly è la formula magica per avere una casa moderna, raffinata e allo stesso tempo accogliente e comoda.

Prev Defibrillatore: perché è così importante e quali caratteristiche deve avere
Next Vene varicose: quali sono le migliori creme per curarle

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!