Tessuti per la casa 2016: Urban Luxury di Christian Fishbacher

Una collezione dal gusto cosmopolita, colta ed elegante.

Christian Fischbacher Pompadour

Il team creativo svizzero di Christian Fishbacher ha creato per il 2016 una collezione di tessuti per la casa molto raffinata, elegante e dal gusto cosmopolita, che prende ispirazione dalla vita in città di tutti i giorni per dare vita a soluzioni per tendaggi e tappezzeria che permettono di personalizzare i proprio ambienti interni contrapponendogli al freddo e distaccato mondo del digitale contemporaneo.

La collezione Urban Luxury è caratterizzata dalla sperimentazione applicata a processi di finitura sempre più innovativi dai quali nascono capolavori tessili dai tocchi vellutati, superfici brillanti ed effetti sfocati.

Per quanto riguarda i colori si spazia dal toni naturali più delicati ai toni più ardenti, passando anche da sfumature metalliche. Non mancano poi tessuti jacquard con ricami e stampe con motivi floreali astratti.

Abbiamo per esempio Jangala, un tessuto jacquard realizzato con viscosa lucida in ordito e lino opaco in trama che, dopo il processo di tessitura, subisce una tintura detta “maltinto” perché i colori vengono spruzzati sul tessuto steso in modo da ottenere di proposito un effetto di tintura non uniforme. Il tessuto poi viene sottoposto al processo di fissaggio per fissare il colore e assume un aspetto informale e un tocco soffice.

Persian Nights è prodotto in esclusiva per Christian Fishbacher da uno dei migliori e innovativi tessitori in India. Si distingue per le sue linee armoniose e morbide riprodotte sul tessuto jacquard. È una interpretazione moderna del disegno cachemire con il motivo che viene prima dipinto su una lastra di vetro e poi trasferito su carta.

Pompadour è realizzato su un ordito di seta e tramato in lino, viene prima lavato in acqua fredda, poi asciutto a tamburo e infine trattato con il vapore per ottenere un tessuto dall’aspetto tridimensionale e morbido al tatto.

Abbiamo poi Oeuvre, dalle potenti impressioni floreali, che si presenta come un mix lussureggiante di colori che rappresentano la ricchezza della flora. Il disegno è eseguito da una macchina da stampa di ultima generazione che solitamente è usata per la stampa di cravatte e sciarpe.

Il velluto di cotone Vernissage è stato realizzato prendendo ispirazione dai capolavori impressionisti, tanto da sembrare un dipinto. Poi abbiamo anche Glimmer, dall’aspetto simile al metallo fuso grazie all’uso di filati di Lurex tessuti nella struttura, e Velvet Marble, un velluto jacquard dall’aspetto marmoreo realizzato in cotone opaco con riflessi brillanti.

Prev Pengo porta l’estate sulla tavola con H&H e Home
Next YNot? Inaugurato a Milano il primo monomarca: le foto

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!