The Bold Type, la serie tv ispirata dalla vita di Joanna Coles

The Bold Type

Da stasera, domenica 11 febbraio 2018, su Premium Stories parte la nuova serie tv The Bold Type che racconta il dietro le quinte di un magazine femminile ed è ispirata alla vita di Joanna Coles, una figura di riferimento del giornalismo made in Usa.

Si tratta di un dramedy che ha per protagoniste tre amiche: la neo-giornalista Jane Sloan (Katie Stevens), la responsabile dei social media Kat Edison (Aisha Dee), la personal assistant Sutton Brady (Meghann Fahy). Ha raccolto molte critiche positive: su Rotten Tomatoes è definita “Intelligente, contemporanea e realizzata brillantemente”, su Vulture un “Perfetto crossover-show per teen e adulti”, su Variety viene sottolineato come la chimica tra le ragazze non sia né sdolcinata né finta.

Sarà trasmessa in Italia ogni domenica alle ore 21:20 su Premium Stories, intanto negli Usa è già stata rinnovata per una seconda stagione. È stata accostata a “Sex and The City”, ma “aggiornata all’era Obama/Trump” e rispetto alla serie con Carrie Bradshaw è venata da un femminismo positivo, perfetto per incoraggiare le giovani donne a essere coraggiose, audaci e sicure di sé.

The Bold Type: la trama

Jane, Kat e Sutton lavorano a Scarlet, un magazine femminile che ricorda Cosmopolitan. La boss è Jacqueline Carlyle (Melora Hardin) e nello staff ci sono anche il giornalista Alex Crawford (Matt Ward), il direttore e membro del board Richard Hunter (Sam Page), la fotografa Adena El-Amin (Nikohl Boosheri), il redattore di Pinstripe Ryan Decker (Dan Jeannotte), il caporedattore Moda Oliver Grayson (Stephen Conrad Moore) e Lauren Park (Emily C. Chang), elemento di punta di Scarlet.

Il trio è perfettamente in grado di cavarsela, sia nella New York dell’era Trump sia in un mondo popolato da bulli da tastiera e lumaconi da strada. La loro quotidianità è frenetica. Sentimenti, pressioni sul lavoro, ma anche temi come stupro e immigrazione, libertà sessuale e rappresentazione del corpo femminile e maschile, sono il loro pane quotidiano. Non mancano le chiacchiere leggere nel guardaroba della rivista o la stesura di un pezzo sugli outfit di una senatrice, ma ci sono anche l’impegno politico o l’intervista a un’artista musulmana che ha scelto di portare il velo.

La figura ispiratrice, Joanna Coles, è stata la prima Chief Content Officer di Hearst Magazines ed è stata anche redattore di Cosmopolitan. Nel 2014 è stata nominata direttore editoriale di Hearst, in oltre è stata produttrice esecutiva di una trasmissione in onda su E! e ora è produttrice esecutiva proprio di The Bold Type, che è realizzata da Universal Television per Freeform. Il personaggio che la rispecchia è Jacqueline Carlyle.

Prev Milano Bijoux: anello e collana Love con cristalli Svarowski
Next Rosso di Cipro: il profumo per l’ambiente pensato per gli innamorati

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!