Un fiore per sempre, la rosa stabilizzata

La rosa stabilizzata

“Se prima che l’ultimo petalo di questa rosa cadrà, qualcuno ti avrà detto di amarti, il tuo incantesimo sarà spezzato. Altrimenti, rimarrai bestia per sempre”. Chi non ricorda la bellissima fiaba della Bella e la Bestia, con la rosa incantata che legava la sorte del principe tramutato in bestia? Se il protagonista di questo indimenticabile racconto avesse avuto una rosa stabilizzata, avrebbe avuto un tempo infinito per cercare di farsi amare da qualcuno, ma, ahimé, la sua rosa era magica ma non fino a quel punto. Invece, oggi, voi potete eternare, se non la ricerca del vostro amore, quanto meno il sigillo che lo incarna. Come? Scegliendo le migliori rose stabilizzate che potete facilmente reperire con solo pochi click.

Già, ma cosa sono le rose stabilizzate? Si tratta di rose coltivate in maniera naturale che vengono sottoposte a un processo di liofilizzazione, tramite il quale è possibile allungare considerevolmente, stabilizzandolo nel tempo, il periodo di fioritura di questi magnifici fiori. È un regalo che negli ultimi anni è diventato popolarissimo anche da noi e che garantisce stupore e meraviglia per chi lo riceve, rivelandosi così un perfetto dono per le persone per voi importanti.

Esistono naturalmente diversi tipi di rose stabilizzate. Quelle più famose sono proprio quelle chiamate “Beauty and the Beast”, in onore della fiaba che abbiamo citato all’inizio di questo articolo. Sono molto eleganti e coreografiche, perché conservate dentro una campana di vetro. E poi ci sono quelle dei più svariati colori, dal nero al bianco al blu, passando per il rosa e il lilla. Naturalmente tutte rose liofilizzate ed “eterne”. La scelta del colore giusto? Dipende solo dal vostro gusto: naturalmente ci sono svariate leggende e dicerie relative al significato dei colori delle rose, ma in fondo ciò che conta davvero è solo il vostro senso estetico.

Una domanda che potrebbe sorgere a questo punto, però, è questa: è difficile mantenere in vita una rosa stabilizzata? La risposta è no. Infatti, tutto ciò che questi fiori necessitano è di essere sistemati in un ambiente secco e pulito, in quanto l’umidità rischierebbe di far sorgere delle muffe in grado di danneggiarli: questo permetterà, con un po’ di fortuna, di allungare la vita del vostro fiore stabilizzato persino fino a una decina d’anni. Altro accorgimento: non coprite le rose stabilizzate con tessuti, nemmeno se leggeri, perché questo potrebbe far sorgere macchie sui petali.

Insomma, se non vi abbiamo ancora convinto, giochiamo la nostra carta vincente: avete un amico, o un amore, a cui volete dire qualcosa di speciale, per esempio che il vostro affetto o il vostro sentimento non sfiorirà mai? Fabrizio De André cantava “ma come fan presto, amore, ad appassire le rose”, ma con una rosa stabilizzata il problema sarà per sempre risolto: perché non sceglierne una, simbolo di eternità e costanza? Oggi potete acquistarla e recapitarla alla persona desiderata semplicemente andando su internet e visitando uno dei numerosi siti che si occupano di questo genere di fiori. E ricordate anche che, se volete, potete scegliere altre piante, per esempio la lavanda o l’ortensia, ognuna naturalmente con un suo significato specifico.
Non perdete altro tempo, e correte alla ricerca della vostra rosa stabilizzata!

Prev Scegliere l'abito da sposa
Next Quali sono i segnali della sintonia tra due persone?

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment