Uova: come mangiarle e con quali alimenti abbinarle

L’uovo è un alimento completo, ma va mangiato con moderazione.

Uova come mangiarle e cucinarle

Proteine, calcio, potassio, ferro, fosforo, cobalto, rame, vitamine (A, ma anche B1, B2, PP e biotina) sono tutti elementi contenuti nelle uova che costituiscono dunque un alimento completo e salutare se mangiato con moderazione e stando attenti alla cottura.

Quanto più l’uovo è fresco, tanto più è digeribile. Ricordiamo che è meglio non farlo mangiare ai bambini al di sotto dell’anno di età, perché a causa dell’ovoualbumina può provocare allergie e dunque prurito, vomito o diarrea. Il tuorlo, tuttavia, è più tollerabile anche per i bambini.

L’uovo non è un alimento che si può mangiare ogni giorno perché è ricco di colesterolo e acidi grassi saturi e insaturi, ma in ogni caso è adatto sia alle persone sane sia ai malati, anche se chi ha calcoli nelle vie biliari deve fare attenzione alla quantità di uova mangiate e al metodo di cottura.

In generale, il modo migliore di cuocere l’uovo per esaltarne le proprietà è con l’albume rappreso e il tuorlo morbido. Fritto è molto buono, ma è più difficile da digerire e può provocare danni al fegato o al pancreas.

Per quanto riguarda gli alimenti da associare alle uova, è assolutamente sconsigliato mangiarlo insieme ai legumi o alla carne. Va benissimo con le patate, mentre se associato al pane è bene consumarne poco, una fetta al massimo o qualche crostino. È meglio non mangiarlo con altri grassi, perché il tuorlo è già ricco di lipidi, quindi è sconsigliato per esempio mangiarlo con la maionese.

In quantità limitate l’uovo può essere mangiato con alimenti aciduli come aceto, pomodoro, spinaci, limone, invece i cereali e i derivati si possono usare solo per qualche ricetta come per esempio quando si fa una frittata al forno.

Prev OrtoGiardino 2016: a Pordenone dal 5 al 13 marzo
Next Mantenersi in forma con il tango: fa bene al corpo e alla mente

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!