Valigia per il parto: tutto l’occorrente per il piccolo e la futura mamma

I consigli delle nostre amiche di Ok Corso Preparto.

Gravidanza valigia per il parto

Prima del parto sono moltissimi gli impegni della futura mamma, che deve iniziare a organizzare l’arrivo del bambino anche in casa: gli esperti infatti consigliano di comprare tutto il necessario per il piccolo (passeggino, vestitini, fasciatoio eccetera) e sistemare la cameretta in modo accogliente per tempo. Allo stesso modo, è importante che la donna prepari la valigia per l’ospedale parecchi giorni prima del ricovero.
Durante il corso preparto in ospedale gli operatori forniscono alle partecipanti una lista di tutto il necessario da portare in vista del parto, che può essere leggermente diversa struttura a struttura.

Ciascuna struttura ospedaliera segnala in modo preciso alle future mamme quanti e quali abiti e prodotti portare. Cerchiamo di fornire un elenco generale dell’occorrente per il parto. Ovviamente la prima cosa da tenere presente è qual è la stagione in cui si partorirà, affinché si scelgano i vestiti più appropriati. Le ostetriche raccomandano di cominciare preparare la valigia a partire dal settimo mese di gestazione. Secondo alcuni, è preferibile utilizzare un borsone e non la “classica” valigia, perché può essere più agevole da inserire nell’armadietto della camera di ospedale.

L’occorrente per la donna comprende un cambio di vestiti per il giorno di dimissione dall’ospedale, alcune camicie da notte o pigiami che possono essere facilmente aperti sul seno per agevolare l’allattamento, calzini, reggiseni per allattamento, coppette salvalatte e una vestaglia. Inoltre, si raccomanda di comprare anche alcune paia di mutandine a rete e uno o più pacchi di assorbenti da usare dopo il parto. Ovviamente è utile avere con sé anche tutti i prodotti per l’igiene personale (sapone, dentifricio eccetera), oltre che un disinfettante per i sanitari, asciugamani e due paia di ciabatte (un paio deve essere indossato quando si fa la doccia). Infine, la valigia deve contenere le copie dei risultati degli esami effettuati nei nove mesi di gravidanza, la carta d’identità e la tessera sanitaria.

Per quanto riguarda invece l’occorrente per il neonato, è necessario portare un cambio d’abito per ciascun giorno che il piccolo trascorrerà in ospedale. Tra i vestitini da utilizzare, non possono mancare tutine (se il parto è in estate meglio scegliere quelle in cotone, se è in inverno quelle in ciniglia), body, bavaglini e calzine, un cambio di vestitini per il giorno di uscita dall’ospedale, oltre che un cappellino e una copertina. Per salvaguardare l’igiene del piccolo occorre avere a disposizione salviettine umidificate per bambini, forbicine per le unghie, una crema protettiva, detergenti e asciugamani. Di solito è la stessa struttura ospedaliera a fornire i pannolini, ma occorre informarsi per tempo per evitare di rimanere sprovvisti.

Alcune donne trovano molto rilassante sentire la musica durante il travaglio, per cui è consigliato portare l’iPod o un lettore MP3 per avere qualcosa da ascoltare nel corso dell’attesa. Sempre per il momento del travaglio, è meglio avere con sé un paio di calzini, che possono essere indossati nel caso in cui si soffra il freddo ai piedi. Infine, per affrontare al meglio i giorni in ospedale, è opportuno non dimenticare il caricabatterie del cellulare (o del tablet), per tenere aggiornati parenti e amici, un lucchetto per l’armadietto, per salvaguardare eventuali oggetti preziosi, e qualcosa da leggere per rilassarsi e scacciare la noia.

Per ricercare le strutture che organizzano corsi preparto, consulta Ok Corso Preparto, il primo motore di ricerca in Italia per corsi pre e post parto.

Prev Skin&Food: la mostra di Cristiano Maggi a Roma fino al 10 novembre
Next Le intelligent jacket di 80DB Original con Certilogo

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!