Vescovado Bianco: un vino fresco e biologico per l’estate 2013

Il vino firmato Santa Venere Vigneti e Cantina.

Vescovado Bianco, fresco vino biologico dell'estate

Per chi è alla ricerca di un vino secco, fresco, estivo, sapido e aromatico, con un profumo do frutta esotica, ecco il Vescovado Bianco, perfetto da accostare a crostacei e frutti di mare o come aperitivo.

Si tratta di un vino che va servito stappando la bottiglia al momento, a una temperatura non inferiore ai 12-14° C. Il Vescovado Bianco è firmato Santa Venere e trae origine dal vitigno autoctono Guardavalle coltivato secondo le caratteristiche dell’agricoltura biologica e situato a pochi passi da mare, nella Tenuta Voltagrande a Cirò, a Crotone.

Nei primi dieci giorni di settembre vengono raccolte le uve che poi sono sottoposte a una pigiatura soffice e a una fermentazione a temperatura controllata. In seguito, il visto resta sul suo deposito per cinque mesi in modo da far sviluppare alla perfezione gli aromi secondari. Alla fine dell’affinamento passa altri due mesi in bottiglia.

Il Vescovado Bianco rientra nel progetto Autoctoni di Calabria, ideato e promosso da Santa Venere nel 2010, che ogni anno prevede il lancio di un nuovo prodotto ottenuto da vitigni autoctoni. Prossimamente verrà sperimentata questa varietà di uva in versione spumante metodo classico per affiancare il già celebre SP1 rosé a base di uve gaglioppo.
Il prezzo al pubblico del Vescovado Bianco è di 9,50 euro a bottiglia.

Prev Biorepair Junior per i denti dei bambini da 0 a 13 anni senza fluoro
Next Moda mare 2013: la collezione Miss Bisbigli e Henè Jolie Beachwear

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!